mercoledì 9 gennaio 2013

Joachim Schmid e le fotografie degli altri.


Before the End.


Questo luogo di miseria e d’abbandono mi ha preso l’anima. Nel corso di quasi un decennio, ne ho scrutato ogni anfratto. Ora lo sguardo mi si china, a coglierne il riflesso velato. Testimone della voracità del tempo, m’interrogo sul senso delle cose.

This place of poverty and abandonment has taken my soul. During almost one decade, I have scrutinized every ravine of it. Now, the look toops to gather its veiled reflex. Witness of the voracity of the time, I question me on the sense of the things.